Il più longevo annuario d'Arte 1940-2023

“Arte italiana contemporanea” era la prima edizione di un annuario risalente al lontano 1940, il più antico periodico illustrato specializzato sul mercato artistico.

Oggi, con il nome di “Atlante dell’Arte Contemporanea” e una nuova veste grafica, la pubblicazione risulta leader nel settore, punto di riferimento privilegiato per galleristi, collezionisti e amatori che sanno apprezzare un’arte di qualità.

La lunga storia, ben 83 anni alle spalle, ha fatto sì che nelle recenti edizioni la pubblicazione uscisse con il nome di Atlante, a voler richiamare quella figura mitologica in grado qui di sostenere l’arte che conta: 1000 schedari sugli artisti e altrettanti indirizzari di studi professionali; 1600 risultati d’asta, catalogati con accuratezza dalla redazione.

L’ARTE ITALIANA AL METROPOLITAN MUSEUM DI NEW YORK

L’edizione 2023/2024 dell’Atlante dell’Arte Contemporanea verrà presentata al Metropolitan Museum of Art, nella sala conferenze Bonnie J. Sacerdote Lecture Hall.

Il Metropolitan Museum of Art, detto anche “The Met”, è tra i più importanti musei al mondo, istituito nel 1870 a New York, negli Stati Uniti. Sarà questa un’occasione unica per portare l’arte italiana all’estero in un confronto diretto con i capolavori di Botticelli, Caravaggio, Tiziano, Raffaello, Leonardo, Michelangelo, Picasso, Matisse, Chagall, Renoir, Van Gogh, Vermeer, Manet, Dalì, Pollock, Rothko solo per citare alcuni degli artisti presenti nelle collezioni permanenti del celebre museo americano.

La presentazione al Metropolitan Museum darà lustro internazionale alla pubblicazione che si arricchirà di approfondimenti e saggi in lingua inglese.

IL SENATO DELLA REPUBBLICA ITALIANA CELEBRA L’ATLANTE DELL’ARTE CONTEMPORANEA

Il gemellaggio culturale con gli U.S.A. e la relativa presentazione del volume, nel 2024, al Metropolitan Museum of Art di New York conferma un passaggio unico e irripetibile nella storia dell’editoria e dell’arte moderna, motivo per cui il progetto è stato ritenuto dal Senato della Repubblica uno strumento di propagazione della cultura italiana nel mondo.

Il 9 febbraio 2023 si è tenuto su iniziativa del vicepresidente del Senato, nella sala Capitolare, il convegno dal titolo “1940-2023 più di ottant’anni di storia dell’Atlante dell’Arte Contemporanea” finalizzato a porre l’attenzione sull’importanza, per l’arte nostrana, della longeva pubblicazione, vanto dell’identità artistica nazionale.

L’UNICO ANNUARIO PRESENTE ALLA BIENNALE DI VENEZIA, PADIGLIONE DEL LIBRO

La Biennale di Venezia rimane la più importante manifestazione d’arte in Italia e tra le più significative nel mondo. L’Atlante dell’Arte Contemporanea è presente presso il Padiglione del Libro della Biennale di Venezia. La struttura, progettata da J.Stirlig e inaugurata nel 1991, è situata di lato rispetto l’asse nord-sud di accesso ai Giardini. Il Padiglione del Libro è uno spazio che accoglie, in esposizione, le più autorevoli pubblicazioni di tutto il mondo che possano presentare un legame con le varie edizioni della Biennale di Venezia Arte.

PROPOSTA EDITORIALE

La scheda dedicata ad ogni artista trattato si compone di una parte biografica con le seguenti
informazioni: nome, cognome, luogo, data di nascita, contatti (indirizzo dello studio o dell’abitazione, e-mail); web (sito ufficiale); referenze (gallerie di riferimento).

Sono inoltre inserite le tecniche artistiche utilizzate (per es. olio, acrilico, marmo, fotografia analogica etc.) e il relativo genere di appartenenza (per es. figurativo, astratto, concettuale etc.). A ciò segue una trattazione critica descrittiva del percorso artistico con apparati fotografici di riferimento.

Approfondimenti

Sezione internazionale

Sarà presente, ad apertura volume, la sezione dedicata ai più grandi artisti nazionali e internazionali che hanno rivoluzionato la storia del secondo novecento fino ai giorni nostri, analizzati attraverso speciali approfondimenti.

Da Andy Warhol a Frida Kahlo, da Basquiat all’Arte Povera fino alla Transavanguardia, giungendo ai contemporanei Maurizio Cattelan, Jeff Koons e Marina Abramović, solo per citarne alcuni. Saranno oggetto di riflessione personalità uniche, che concepiscono l’arte come “viva” poiché strettamente legata alla vita stessa.

Manifesti e avanguardie

Una speciale sezione ospiterà, oltre alle principali avanguardie dell’ultimo secolo sorte entro i confini italiani, anche quelle correnti artistiche contemporanee più recenti, analizzandone i principi ispiratori e il repertorio fotografico.

PER ENTRARE NEL MERCATO DELL’ARTE

Ogni autore sarà analizzato in una specifica sezione destinata agli “Indici di Mercato” con dati relativi a Quotazioni, Invenduti, Estensione, Fascia, Plusvalenza, Trend e un Giudizio della redazione. A tal proposito il volume si conferma strumento indispensabile utilizzato dai collezionisti e dal mercato dall’arte. Risultati d’asta, record price, valutazioni del mercato primario e secondario forniranno una analisi specifica e dettagliata per ogni artista italiano catalogato.

Modalità di inserimento

È possibile inviare, entro Settembre 2023, una candidatura spontanea con curriculum artistico e un portfolio di opere all’e-mail atlantedellarte@gmail.com; in alternativa si può telefonare al numero di segreteria 0774 1922052 (dal lun. al ven. ore 9/14).

Atlante dell’Arte Contemporanea

Direttore editoriale
Daniele Radini Tedeschi

Curatrice
Stefania Pieralice

Consulente Editoriale
Giovanni Faccenda

Coordinamento di Redazione
Maria Luciani

Redazione
Gianni Dunil, Ivan Caccavale, Peter Flaccus, Sara Linford, Simone Pieralice, Giulia Rustichelli

Collaborano al progetto (in fase di aggiornamento)
Daniela Accorsi e Massimo Canato per la Galleria Accorsi Arte, Raoul Bendinelli, Mario Bernardinello, Francesca Callipari, Luciano Carini per la Galleria Studio C di Piacenza, Roseli Crepaldi per la Galleria Milanese, Elisabetta La Rosa, Marta Lock, Carlo Maltese, Nartwork a.p.s., Nicoletta Rossotti

Sponsor tecnici
Sonia Parasole, Gianni Del santo,

CONTATTI

Indirizzo e-mail: atlantedellarte@gmail.com
Telefono: 0774 1922052
Sede organizzativa: Strada di Valle Caprara s.n.c.
Castel Madama (Rm).

Tutti gli operatori parlano inglese, francese, tedesco e spagnolo. Siamo in grado di fornire una traduttrice per lingua araba o russa, su appuntamento.

SEGUICI